Ul dialett de Comm
   
.: SEZIONI :.
Archivio fiere
Archivio Sagre
Dizionario
Escursioni
Poesie
Storia
Teatro-Concerti
Toponomia
.: RITORNA :.
home
.: TORNEI :.
Archivio
.: Cerca con :.
.: Contattaci :.
e-mail
.: ::::: :.
La tua guida turistica italiana
Votaci su www.migliorsito.com
..::.. ..::..
 
home> escursioni nella natura
Il materiale pubblicato in queste pagine è stato tratto dalla guida della Comunità Montana Alpi Lepontine "Escursioni nella Natura" curata da Francesco Bernini.
 
Escursioni nella Natura
--> L'Antica Via Regina:da Nobiallo a San Siro (ex S.Maria Rezzonico)
--> Dalla Crocetta di Menaggio a S.Martino di Griante
--> Il Rifugio Menaggio: balcone sul Lario
--> Nel Parco della Valle Sanagra
--> Da Bene Lario al Lago di Piano e Castel S.Pietro
--> In visita al Rogolone e al Bosco Impero
--> La Via del Ferro
--> Dove visse S.Lucio
Nel cuore della Valsolda
Il sentiero delle 4 Valli
Pagina:  1  
Prima di cominciare
Nello zaino di un escursionista non devono mai mancare: una mantella impermeabile, un ricambio di calzettoni, un copricapo e guanti, la carta topografica della zona, una bussola e l'altimetro, un coltellino multiuso, una minuscola famacia di primo intervento. Indispensabili gli occhiali da sole, una torcia elettrica, un accendino e carta igienica. Conoscere bene le zone che si attraversano, i possibili punti di appoggio, le eventuali deviazioni a valle, dà sicurezza e rende il percorso più sicuro e meno faticoso; sapere quali sono e dove sono le località o le cose più interessanti da vedere significa viaggiare a occhi bene aperti.
Occorre tener presente che è sempre imprudente avviarsi da soli lungo i sentieri, in particolar modo quelli poco frequentati o che richiedono un certo impegno. Se si desidera avventurarsi da soli è indispesabile informare qualcuno del tracciato che si intende seguire, dell'ora di partenza prevista e del tempo che si dovrebbe impiegare. Un telefono portatile, potrebbe risultare utile per l'allertamento di soccorso componendo il numero 118, informando l'operatore del problema dando le indicazioni precisi di dove ci si trova (il numero 118 ha copertura anche se sul display non risulta).
Il rispetto dell'ambiente
Occorre rispetto da parte di ogni escursionista, affinchè luoghi ameni, non si trasformino in discariche a cielo aperto. Per prima cosa dunque si raccomanda a ognuno di riportare a valle i propri rifiuti: basterà munirsi di un sacchetto ove raccoglierli per riportarli a valle nello zaino. Oltre all'ambiente vanno naturalmente rispettati gli abitanti delle montagne e il loro duro lavoro, quindi è buona regola non abbandonare il sentiero e non calpestare i prati o i terreni lavorati, non raccogliendo in eccesso i frutti del bosco che spettano innanzi tutto agli abitanti del territorio. Chi ama la natura si asterrà anche dal raccogliere i fiori che incontra lungo il cammino, perchè questi possono esprimere il meglio della loro bellezza solo se restano dove sono nati e dove possono riprodursi. Lo stesso discorso vale anche per i funghi: perchè calpestare quelli velenosi? Lasciamoli dove sono nati perchè svolgono anch'essi un ruolo importante, magari per noi incomprensibile, nella vita deol bosco.

torna su
 
 
.: Incöö :.
.:ACCEDI :.
Login:
Password:
!! Registrati !!
č GRATIS
.: Siti amici :.
Bruno Azimonti
Car Monga
Molinari Auto
Mamma mi ...
Costumi ...
    www.dialettocomasco.org č stato realizzato da ...