Nébia
( Nebbia )

In la nébia
i penséer vulan luntan
cumpagn di nivuj
che ul vént
a’l rüza via pian:
fusch, vapuruus
bianch ’mè la mòrt.

In mèzz a lée
simil a un sogn,
un mund diverz
faa de gént che resta
e gént che gh’è naa,
vuus, rümuur,
mistéer mai svelaa.


Pö… d’impruviis un gigul
süi aal d’un üsèll stremii
che spariss giù in funt…
Paar che cun mì,
abbia tiraa un suspiir,
l’anima del mund.
Nella nebbia
i pensieri volano lontano
come nuvole
che il vento
spinge via piano:
velate, vaporose,
bianche come la morte.

In mezzo a loro
simile a un sogno,
un mondo diverso
fatto da gente che rimane
e gente che se ne è andata,
voci, rumori,
misteri mai svelati.



Poi.. d'improvviso uno strido
sulle ali d'un uccello spaventato
che scompare giù in fondo..
Sembra che con me,
abbia tirato un sospiro,
l'anima del mondo.

torna su